Lana rigenerata Amore merino, cotone, alpaca e cashmere

Lana rigenerata merino di alta qualità: Amore, una storia di Prato

L’arte del riciclo della lana ha origini antiche, ma è a Prato, nel secondo dopoguerra, che acquista rilevanza commerciale, rendendo il suo distretto tessile uno dei più importanti al mondo per la produzione di lana rigenerata.

GUARDA LA NOSTRA GAMMA DI FILATI RICICLATI   

IL PROBLEMA DEI RIFIUTI

Il problema dei rifiuti ha raggiunto ormai il suo limite massimo, proseguire in questa direzione significa mettere a repentaglio la nostra salute e quella delle generazioni che verranno. 

Migliaia di associazioni da anni stanno denunciando questo scempio a livello planetario

I dati che provengono dagli enti più autorevoli che studiano i cambiamenti climatici sono allarmanti e sul banco degli imputati c’è l’uomo e l’inquinamento da lui creato.

Occorre rivedere il sistema consumistico fin qui creato e valutare proposte per un cambiamento ecosostenibile.

La priorità è quella di creare un circolo virtuoso di azioni indispensabili a ridurre o eliminare i rifiuti a livello di progettazione e produzione industriale di nuovi prodotti.

Ho conosciuto qualche anno fa Rossano Ercolini premio nobel per l’ambiente e autore dei libri “Non bruciamoci il futuro” e ” Rifiuti zero” che insieme a Paul Connet autore del libro “Rifiuti zero un sfida per il cambiamento”  ha tracciato 10 passi fondamentali per arrivare a RIFIUTI ZERO

L’immagine  tratta dal sito ufficiale di Ambiente e futuro l’associazione di Rossano Ercolini  http://ambientefuturo.org/   

Come si può notare dai 10 punti per poter arrivare all’azzeramento dei rifiuti ce ne sono alcuni fondamentali che tutte le aziende che producono, come la nostra , dovrebbero affrontare ovvero la progettazione di prodotti che non creano rifiuti.

Infatti è possibile, come con Amore, progettare un tessile che partendo da materie seconde ben selezionate arrivare ad ottenere dei risultati finali identici a quelli che si ottengono partendo da materie prime.

LA POLITICA E LE AZIENDE

Sebbene , il costo per ottenere materia rigenerata , abbia costi maggiori rispetto a quella vergine, dovrebbe entrare in campo  la politica che dovrebbe creare incentivi alle aziende che si muovono verso questa direzione.

Per i comuni il costo annuale più importante da sostenere è quello della gestione dei rifiuti , infatti ogni anno migliaia di tonnellate di rifiuti vengono conferiti presso inceneritori e discariche.

Il risparmio che si potrebbe ottenere da un minore conferimento ad inceneritori o discariche dovrebbe essere utilizzato per creare incentivi che le aziende produttrici dovrebbero utilizzare per la progettazione , selezione e comunicazione del prodotto stesso.

Da quest’anno siamo entrati a far parte di un’associazione che sul territorio lavora in questa direzione , sto parlando dell’associazione tessile riciclato italiano ASTRI

 

Per questo è fondamentale utilizzare per i nostri consumi quotidiano prodotti che come Amore rispettano l’ambiente e che , grazie alle tecnologie avanzate sono anno dopo anno migliori.

Siamo partiti infatti, con 24 colori di Amore merino 4 anni fa ed ora abbiamo ben 54 colori provenienti dal riutilizzo di materie seconde accuratamente selezione

 

 

I RISULTATI DEL RICICLO A PRATO

A lungo (e a torto) considerata un’attività di minore importanza rispetto alla produzione di filati e tessuti da fibre vergini, assume oggi una valenza maggiore, sia grazie alla qualità testata e certificata del prodotto, sia per la sostenibilità: grazie alla rigenerazione di tessuti e scarti tessili, oltre 22.000 tonnellate di materiale di scarto non finisce in discarica ma torna a nuova vita, con grande risparmio nella gestione dei rifiuti ed enormi benefici per l’ambiente.

lana rigenerata Amore 240

La prima fase è la raccolta degli stracci presso appositi centri, dove subiscono una prima divisione: quelli ancora utilizzabili vengono mandati alle organizzazioni umanitarie oppure rivenduti sulle bancarelle dell’usato. Il resto del materiale laniero viene preparato per il riciclo.

Il ciclo produttivo inizia dalla cernita, ossia dalla scelta attenta dei materiali, divisi per colore e composizione. Si tratta di una lavorazione molto importante, dove sono fondamentali la mano e l’occhio dell’uomo.

Le fibre ottenute dal processo di rigenerazione sono corte e non omogenee, data la natura della materia prima da cui provengono (gli stracci).

Amore 115 merino rigenerato

Le tecniche del “riciclo”, oltre ad affascinare nella loro esecuzione, raccolgono e sintetizzano una cultura di attenzione e di sensibilità verso l’ambiente, la tradizione dell’uomo, le sue professionalità.

L’impiego di fibre rigenerate negli ultimi anni si sta evolvendo sempre più, sia per motivi economici che per i nuovi indirizzi nei consumi, creando filati ancora più vari e pregiati nella composizione con inimitabili contenuti di fantasia. Sono oggi “produzioni cardate”, il cachemire, l’angora, l’alpaca, il mohair o le varie lane pregiate in mischia con sete e viscose.

cotone ecologico
cotone ecologico

…e non soltanto la storia d’Italia, ma quella di tutta l’Europa finisce a Prato, fin dai tempi più remoti, da quando i pratesi si son messi a far pannilani con i rifiuti di tutto il mondo. A Prato, in un mucchio di cenci, è finita la gloria spagnola in Italia, la grandezza di Carlo V in Europa: e medesimamente lo splendore dei Re di Francia, il furore giacobino, la gloria di Napoleone. Per anni e anni i pratesi han filato, tessuto, cardato gli stracci di Marengo, di Austerliz, di Waterloo, le bandiere della Grande Armée, le uniformi di Murat, le marsine dorate della Santa Alleanza. E dove credete che siano andate a finire le uniformi grigioverdi dei nostri soldati morti sul Carso e sul Piave? e quelle di tela d’Africa dei soldati caduti ad El Alamein? Su, abbiate il coraggio di dirlo. Dove sono andate a finire? Nel Pantheon? A Prato sono finite, fra i cenci. […] A Prato, dove tutto viene a finire: la gloria, l’onore, la pietà, la superbia, la vanità del mondo.

C. Malaparte “Maledetti Toscani, 1957

Amore parte da “I cenciaioli pratesi”

Video Istituto Luce del 1949

Video Mostra Prato Memory

Abbiamo realizzato due video che ne spiegano il processo produttivo. Questo filato fa parte di un processo piu’ ampio realizzato in collaborazione con la camera di Commercio di Prato : www.cardato.it

Tutti i colori degli stracci

 

Il fatto che questo filato sia proveniente da materie secondo , non significa che sia di qualità inferiore rispetto agli altri filati .

Amore infatti è di aspetto leggerissimo e con pochi gomitoli possiamo realizzare splendidi capi:

Modello Valentina Cosciani con filato Amore 240

Modello Mariagrazia Berno con Amore 350

Modello con amore 115 

Scialle con Amore 160

Contattaci per avere quotazioni sui nostri filati info@borgodepazzi.com

 

Amore è la parola italiana più conosciuta al mondo: nel Made in Italy si traduce con la passione e la cura con la quale gli abitanti dello Stivale creano i loro prodotti affinché siano universalmente riconosciuti come “eccellenza”.

Amore è il progetto di Borgo de’ Pazzi – Firenze, che ha sviluppato un prodotto ecosostenibile di qualità, partendo dal riutilizzo di materie prime pregiate.

lana rigenerata Amore
Lana rigenerata

Grazie all’esperienza acquisita nei secoli dal nostro distretto tessile, siamo riusciti a realizzare un filato speciale attraverso l’accurata selezione di lane recuperate da capi di vestiario provenienti da ogni paese.

totalone-(0-00-49-10)
Nuovo filato Amore : lana riciclata

I vari capi, i famosi cenci, una volta arrivati a Prato vengono passati al vaglio dalle sapienti mani dei cenciaioli, che riescono a separarli per composizione e colore senza l’utilizzo di alcun macchinario.

I processi meccanici, successivi alla cernita, sono propedeutici alla filatura, e trasformano i capi in nuove fibre adatte ad essere affinate e filate, lasciando inalterate le peculiarità delle fibre.

I colori del filato Amore sono ottenuti attraverso la melangiatura dei colori originali dei tessuti di provenienza.

Il filato Amore rispetta l’ambiente grazie al fatto che ogni processo di recupero e di rigenerazione delle materie prime è interamente meccanico, evitando attentamente l’utilizzo di prodotti chimici.

Video tutorial per realizzare uno gnomo con Amore merino 160 disponibile in 45 colori differenti

no images were found

Video tutorial per realizzare un coprispalle col filato Amore Cotton disponibile in 17 colori differenti

 

no images were found

Se ti piacciono i nostri filati e vorresti venderli nel tuo negozio contattaci

info@borgodepazzi.com

 

Massimo Signori

Comments are closed.